I teloni, da sempre sono conosciuti come materiali versatili ampiamente utilizzati per varie cose.

Esistono in differenti colori, disegni, qualità a seconda dell’utilizzo a cui sono destinati che va dal giardinaggio e agricoltura a categorie di coperture per autocarri e macchinari.

I materiali con cui vengono confezionati, sono anch’essi di diverso tipo che dipende dall’uso che se ne vuole fare.

Differenza tra pvc e polietilene

Il Polietilene (conosciuto anche come PE o Politene) è il materiale plastico più diffuso vicino al Polivinl Cloruro (PVC). Si tratta di un materiale molto versatile che viene utilizzato nella costruzione di secchi, buste in plastica, cesti, bidoni della spazzatura e molto altro ancora. Anche tubi e cavi di isolamento vengono realizzati in PE. Il PE è una resina termoplastica (deformabile plasticamente) che diventa sempre più malleabile all’aumentare della temperatura. Il PE è resistente anche in caso di contatto con sostanze chimiche come soluzioni saline, rifiuti alcalini e acidi inorganici. Il PE si ottiene attraverso la polimerizzazione del etilene, una sostanza gassosa derivata dal trattamento petrolchimico del petrolio grezzo. Esiste una distinzione tra due tipi di PE: il PE a bassa densità (LDPE), utilizzato per sacchetti e pellicole, e il PE ad alta densità (HDPE o PEAD), utilizzato, fra le altre cose, per la fabbricazione di tubature.

Le Tende in PE sono ideali per tutti coloro che:

  • cercano un Tendone per Feste a un prezzo conveniente
  • utilizzano il Gazebo soltanto in estate
  • cercano una Tenda leggera e maneggevole


Il Polivinil Cloruro (PVC) viene utilizzato in molti modi diversi. Il PVC può avere un’elasticità variabile, a seconda del trattamento che riceve durante il processo di fabbricazione. Questo materiale plastico può essere utilizzato nella sua forma più rigida (PVC rigido, termoplastico amorfo) per produrre grondaie, tubi, dischi in vinile o valigie trolley rigide; mentre la sua variante più malleabile (PVC morbido – termoplastico elastico e gommoso, realizzato con l’aggiunta di ammorbidente in fase di produzione) è utilizzata per prodotti come rivestimenti protettivi da pavimento o tubi da giardino. Nella sua forma più morbida, il PVC è così flessibile da poter essere applicato come una “pasta” impermeabilizzante su giacche impermeabili o come schiuma da imbottitura in mobili. Si tratta, inoltre, di un materiale resistente all’alcol, ai composti alcalini, ai composti grassi, agli acidi e a sostante oleose. Il PVC è un prodotto anti-fiamma a bassa infiammabilità.


I Tendoni in PVC sono ideali per tutti coloro che vogliono:

  • lasciare montato il Tendone per Feste tutto l‘anno
  • cucinare o usare una griglia all’interno o vicino al Tendone
  • offrire un buffet o includere un servizio di catering
  • permettere di fumare all’interno del Gazebo
  • organizzare una manifestazione pubblica in cui sono da osservare le normative anti-incendio


Le caratteristiche del polietilene

Il polietilene possiede un’elevata resistenza agli agenti chimici: è resistente all’acqua, a soluzioni saline, ad acidi, alcali, alcool e benzina. Non è penetrabile da acqua o liquidi, può essere intaccato solamente da acidi ossidanti quali acido Nitrico, acido solforico e dagli alogeni.

L’atossicità e basso assorbimento d’acqua ne fanno uno dei materiali preferiti e più largamente utilizzati nel settore alimentare, per prodotti come:


  • Flaconi per il contenimento alimenti, in particolare liquidi;
  • Pellicole alimentari;
  • Tappi in plastica;
  • Rivestimento interno di confezioni in cartone per alimenti (in particolare contenitori asettici per liquidi alimentari, chiamati “Tetra Brik Aseptic”, come per esempio cartoni del latte);
  • Flaconi e confezioni di liquidi anche non alimentari, quali i detersivi;
  • Contenitori dei rifiuti quali sacchi e cassonetti.


Il polietilene è un materiale facilmente saldabile, ma difficile da incollare, è caratterizzato da elevata resistenza all’urto (anche a basse temperature) e basso coefficiente d’attrito con eccellenti proprietà di antiaderenza.

Per questo è il film plastico d’eccellenza per la produzione di borse, buste di plastica e contenitori di vario tipo, in cui la qualità più importante è una buona tenuta al peso, all’urto e all’attrito che possono essere causati da agenti meccanici.

La fabbricazione dei sacchetti comunemente detti “di plastica”, le classiche shopper, è proprio uno degli usi più comuni e diffusi del polietilene, e avviene mediante estrusione e successive lavorazioni.

Le caratteristiche del PVC

Il PVC appartiene alla categoria dei termoplastici ed ha una struttura amorfa, presenta un'elevata solidità e un elevato modulo di elasticità.

Viene utilizzato con temperatura di esercizio compresa tra -10° C e + 60°c, possiede ottime caratteristiche di stabilità chimica e di resistenza agli acidi.

È un buon isolante elettrico ed assorbe poca acqua, è fisiologicamente inerte, ma l’impiego in ambito alimentare dipende dal tipo di stabilizzazione che ha subito.

Ha un ottima resistenza al fuoco, infatti è autoestinguente inoltre  è possibile saldarlo ed incollarlo.

Il PVC per l'elevata resistenza agli acidi è largamente impiegato nella realizzazione di componenti per industria chimica galvanica e petrolchimica .


Le principali caratteristiche sono:

  • elevata resistenza chimica
  • facilità di lavorazione sia alle macchine utensili sia per la saldatura
  • buona resistenza alla temperatura


pvc

 

polietilene

 

gazebi

 

tendoni