Perché per ogni proprietario di casa con il vizio di strafare, c’è sempre qualcuno pigro abbastanza da non sfruttare il terrazzo e lasciarlo completamente vuoto e se non volete imbattervi in clamorosi strafalcioni, meglio dare uno sguardo qui sotto e intervenire subito.

Dalle piante meno opportune per uno spazio all’aperto, ai tendoni che ingombrano, ecco gli errori da evitare nell'arredamento di un terrazzo a prova di estate.

1.Spazi troppo pieni o troppo vuoti

Le cene all’aperto, le chiacchiere con gli amici o semplicemente un libro letto in totale tranquillità. Queste esigenze dovranno essere perfettamente bilanciate con la voglia di allestire uno spazio bello da vedere ma soprattutto utile. Il rischio però di strafare è sempre in agguato, meglio quindi evitare che il vostro balcone sembri un ripostiglio a cielo aperto, ma al tempo stesso che sia completamente vuoto. Come ogni camera della vostra casa anche il vostro spazio esterno è infatti un’ottima opportunità per parlare di voi e della vostra personalità.

2.Usare un arredamento non appropriato

Passi la vostra mania per i sofa in velluto e l’arredamento eclettico, ma portare parte di questi elementi anche all’esterno non è affatto una splendida idea. Forme, materiali e colori devono infatti essere sempre in linea con le esigenze dell’outdoor, anche e soprattutto per evitare che pezzi di valore vengano rovinati dalle condizioni atmosferiche e gli sbalzi di temperatura delle stagioni che si susseguono.

3.No accessori

Il set di divani è stato allestito, l’armadio per conservare gli utensili anche e il tendone è tirato a lucido, eppure sembra mancare qualcosa. Meglio puntare sugli accessori: cuscini, lanterne e cestini in colori caldi e brillanti aiutano infatti ad aggiungere quel tocco speciale al vostro terrazzo. Volete creare la giusta atmosfera per una cena indimenticabile? Puntate su un set di luci da appendere al soffito: il risultato vi stupirà.

4.Uno spazio senza piante

Non c’è terrazzo più triste di uno senza piante. Il nostro consiglio è dunque quello di aggiungere un tocco di verde, che si tratti anche solo di qualche pianta aromatica per la vostra cucina. Non dimenticate inoltre fiori e fioriere per avere sempre l’impressione di trovarvi in un piccolo ma pur splendido giardino.

5.Scegliere le piante sbagliate

Sempre in tema di piante, ricordate di controllare la stagionalità e le informazioni essenziali sulla loro crescita. Alcune di queste, infatti, cambiano e crescono (fin troppo) durante la loro vita e il rischio è di ritrovarsi in poco tempo in una fitta giungla o, al contrario, dover rovinare alcuni esemplari con la potatura solo per esigenze di spazio.

6.Oscurare la vista con tendoni troppo pesanti

Sappiamo quanto possa essere forte e caldo il sole in certi periodi dell’anno, ma meglio evitare di oscurare la vista con ombrelloni e tendoni troppo ingombranti. A strutture pesanti preferite sempre tende più leggere e regolabili, in modo da gestire la luce (e la privacy) nel modo più opportuno.

7.Scelte di colore scontate

Il rischio è quello di alienarsi scegliendo una combinazione di colori e di materiali troppo scontata. Perché allora non giocare con gli accessori e l’ambiente intorno per creare uno spazio più originale e brillante? Unico accorgimento: scegliere con cura tonalità che potrebbero star bene abbinate senza però esagerare. 

8. Scelta affrettata del rivestimento per il pavimento

Il pavimento del balcone, proprio come quello dei vostri interni, va scelto con cura. Esistono diverse soluzioni possibili, che variano a seconda dello stile che preferite e del budget a vostra disposizione. Il legno, sotto forma di parquet o di mattonelle quadrate, ha il pregio di prolungare visivamente la stanza che si affaccia sull’esterno. Le piastrelle in Pvc effetto legno rappresentano un’altra valida opzione. L’estetica è tutto per voi? Se desiderate conferire un tocco originale al vostro balcone, osate con dei rotoli di erba sintetica.

9. Mancanza di privacy

Se vivete in città, avrete certamente dei vicini che abitano di fianco o di fronte a voi. Per godervi qualche momento di puro relax sul vostro balcone, è importante quindi che vi isoliate dagli sguardi altrui. Nei negozi di fai da te o nei garden center potrete facilmente trovare cannicci, realizzati con materiali naturali o sintetici, tessuti schermanti o reti frangivista: semplici da installare, sono ideali da fissare al parapetto del balcone, ottenendo così una protezione a media altezza. Per nascondere un solo lato, invece, potrete optare per i divisori da giardino dell’altezza che più vi aggrada, decorandoli con piante e accessori da appendere.

terrazzo